Lo studio di Augusto Righi sull’interferometro di Michelson

Sep 10, 2020, 9:35 AM
25m

Speaker

Dr Pagano, Angelo (INFN and Dipartimento di Fisica "E.Majorana" Catania)

Description

Con l’affermarsi della teoria della relativita`, il supposto risultato “nullo” dell’esperimento di Michelson e Morley (MM) [1] veniva preso come prova in favore di tale teoria e non si badò più alle critiche espresse da Sutherland[2] e Hicks [3]. Critiche che venivano erroneamente accomunate, genericamente, a quelle, spesso senza fondamento razionale, che venivano mosse alla teoria di Einstein. La questione fu ripresa da Augusto Righi in quattro successive memorie [4]. Più in generale l’esperimento MM ha aperto una serie di esperimenti di “ether drift” che sono stati oggetto di differenti studi anche molto recenti [5,6]. Senza entrare nel dettaglio di questi studi più recenti è sembrato opportuno, nel centenario della morte del Righi, riproporre [7] con qualche aggiornamento, una rianalisi delle principali conclusioni del suo lavoro[4].

References
1. A. A. Michelson, E. W. Morley, Phil.Mag., 24, 449(1887).
2. W. Sutherland, Phil. Mag., 45, 23(1898).
3. W. M. Hicks, Phil. Mag., 3, 9(1902).
4. A. Righi, Nuovo Cimento, XVI, 213(1918); XVIII, 91,(1919); XIX, 141(1920); XXI, 187(1921).
5. R. Lalli, tesi di PhD (FIS/08-M-STO/05) università di Milano A.A. 2009/2010.
6. M. Consoli-A.Pluchino, Michelson-Morley Experiments, World Sc. Pub. Co. Pte. Ltd. (2019).
7. P. Di Mauro, S. Notarrigo and A.Pagano , Quaderni di Storia della Fisica, 2, 101 (1997).

Primary author

Dr Pagano, Angelo (INFN and Dipartimento di Fisica "E.Majorana" Catania)

Presentation materials

There are no materials yet.